Emergenza Coronavirus: La falsa partenza del Decreto Cura Italia

Il Decreto Cura Italia è stato pubblicato ormai il 17 marzo scorso e comprendeva tutta una serie di misure a sostegno delle imprese e dei professionisti italiani.


Una delle misure che, più rapidamente delle altre, doveva correre in aiuto dei professionisti era sicuramente il Bonus di 600 euro di cui abbiamo ampiamente parlato qui.

Come ben saprete, chi è riuscito ad inviare le domande all'INPS ha dovuto attraversare un calvario, molti altri ancora non ci sono riusciti o hanno direttamente rinunciato.


Quello però di cui non molti parlano è che il Decreto, secondo l'art. 96, prevedeva anche i collaboratori sportivi tra i soggetti destinatari del Bonus. In questo caso la domanda telematica doveva però essere inviata alla società Sport e Salute S.p.A e non all'INPS. Le modalità di presentazione delle domande sarebbero dovute essere stabilite da un Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze da emanare entro il 1° aprile 2020.


Siamo ormai al 3 aprile e non c'è traccia di questo decreto, lo stesso Coni informa di essere all'oscuro di quando sarà possibile inoltrare le domande e con quali modalità sarà possibile farlo.


Ovviamente speriamo tutti che questi giorni di ritardo servano perlomeno a far risparmiare ai collaboratori sportivi, il caos vissuto dai soggetti che hanno dovuto inviare le proprie domande all'INPS.


0 visualizzazioni

Contatti

​​Tel: 06.37517491

Cell: 3939178531

Fax: 06.37354610​

info@fenimprese.it

  • Facebook Icona sociale

© 2020 by FenImprese

Proudly created with Wix.com

Termini e condizioni

Privacy